Per informazioni rivolgersi a: dott.ssa Silvia Messori (silviamessori@atseco.it), Maria Laura Benevelli (mariabenevelli@atseco.it)
Reggio Emilia, 09 aprile 2019

Si ricorda che le Imprese che svolgono attività di recupero di rifiuti in regime semplificato (ai sensi dell’articolo 216 del D.Lgs. 152/06) e gli autosmaltitori (art. 215 del D.Lgs.152/06) devono versare il diritto annuale d’iscrizione entro il 30 aprile di ogni anno (ai sensi art. 214 comm. 6 Dlgs 152/2006 e DM 350/1998).

L’entità della somma da versare è stabilita in relazione alle quantità complessive dei rifiuti “trattabili” annualmente (in base a quanto iscritto al Registro provinciale al momento della comunicazione), come da tabella seguente. Si tenga inoltre presente che per impianti dove si svolgano più attività (ad es. R13 e R5) le relative quantità vanno sommate per ottenere la Classe tabellare effettiva.

– Classe 1: quantità annua di rifiuti superiore o uguali a 200.000 t, € 774,69

– Classe 2: quantità annua di rifiuti superiore o uguale a 60.000 t e inferiore a 200.000 t, € 490,64

– Classe 3: quantità annua di rifiuti superiore o uguale a 15.000 t e inferiore a 60.000 t, € 387,34

– Classe 4: quantità annua di rifiuti superiore o uguale a 6.000 t e inferiore a 15.000 t, € 258,23

– Classe 5: quantità annua di rifiuti superiore o uguale a 3.000 t e inferiore a 6.000 t, € 103,29

– Classe 6: quantità annua di rifiuti inferiore a 3.000 t, € 51,65

Per l’intero territorio regionale il versamento deve essere eseguito su C.C. bancario come segue:

  • IBAN: IT 05 T 02008 02435 000104059154;
  • INTESTATARIO: ARPAE – Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia dell’Emilia-Romagna, via Po n. 5 – 40139 Bologna (BO);
  • CAUSALE: Tipologia di richiesta (ad es. DIRITTI ISCRIZIONE 2017 per l’attività di recupero effettuata: es. R5, R13, etc.), SAC della provincia di pertinenza (ad es. REGGIO EMILIA), Ragione sociale, P.IVA, indirizzo e ubicazione impianto del soggetto pagante;

IMPORTO: variabile a seconda della classe di attività (cioè della quantità massima di rifiuti autorizzati) come da tabella

Analogamente le imprese e gli enti iscritti all’Albo Gestori Ambientali sono tenuti entro il 30 aprile di ogni anno alla corresponsione di un diritto annuale d’iscrizione per ciascuna categoria di appartenenza 

Il pagamento del diritto annuale deve essere effettuato con modalità telematica.

Per eseguire il pagamento l’impresa deve accedere alla propria area riservata nel sito dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali alla pagina http://www.albonazionalegestoriambientali.it/Impresa/Login.aspx

Nella sezione DIRITTI è visualizzato il dettaglio degli importi dovuti e le modalità di pagamento.
Il pagamento può essere effettuato tramite:

  • Carta di credito
  • MAV Elettronico Bancario