20/01/2022

NEWS N° 538 GENNAIO 2022 – CREDITO D’IMPOSTA BENI STRUMENTALI 4.0 NELLA LEGGE DI BILANCIO 2022

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Finanza agevolata ( finanzaagevolata@atseco.it )
Reggio Emilia, 20 gennaio 2022

La legge di Bilancio 2022 (Legge n. 234 del 30.12.2021) proroga e rimodula il credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi 4.0 (art. 1, comma 44).
In particolare, la proroga riguarda gli investimenti realizzati a partire dal 1° gennaio 2023 fino al 2025, in quanto l’anno 2022 era già stato finanziato con la Legge di Bilancio 2021.
Non vi è proroga invece per il credito di imposta sugli investimenti ordinari a partire dal 2023.

Di seguito sintetizziamo le aliquote previste per il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali 4.0, ricordando che per gli investimenti realizzati nel 2022 sono previste le seguenti aliquote.

  • 40% per investimenti fino a 2,5 milioni
  • 20% per investimenti da 2,5 a 10 milioni
  • 10% per investimenti da 10 a 20 milioni

Il testo della legge di bilancio prevede il rinnovo della misura per ulteriori tre anni e un sostanziale dimezzamento delle aliquote a partire dal gennaio 2023 e fino a tutto il dicembre 2025, con consegna allungata fino al giugno 2026, come indicato di seguito:

  • 20% per investimenti fino a 2,5 milioni
  • 10% per investimenti da 2,5 a 10 milioni
  • 5% per investimenti da 10 a 20 milioni

Anche per quanto riguarda i beni immateriali inclusi nell’allegato B è prevista una diminuzione dell’agevolazione.

Per il 2021 e il 2022 l’aliquota è fissata al 20% e la legge di bilancio 2022 prevede una proroga ancora al 20% per il 2023 e poi al 15% per il 2024 e al 10% per il 2025.