29/03/2022

NEWS N° 544 MARZO 2022 – IMBALLAGGI – ETICHETTA AMBIENTALE PROROGATA AL 31 DICEMBRE 2022

Per informazioni rivolgersi a: Maria Benevelli (mariabenevelli@atseco.it); Maurizio Anceschi (maurizioanceschi@atseco.it)
Reggio Emilia, 29 marzo 2022

Ancora una volta in pochi mesi siamo a dare un aggiornamento in materia di etichettatura ambientale degli imballaggi (v. ns precedenti news 535 e 537)

Avevamo dato notizia della pubblicazione (il 30 dicembre 2021) in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge n. 228 del 30 dicembre 2021, cosiddetto DL “Milleproroghe”.

Esso disponeva, all’art. 11, una proroga dell’obbligo di etichettatura ambientale degli imballaggi fino al 30 giugno 2022.

La Legge n. 15 del 25.02.2022 ha convertito in legge il DL  Milleproroghe e modificato l’art. 11 come segue:

  • estesa fino al 31.12.2022 la proroga dell’entrata in vigore dell’etichettatura ambientale degli imballaggi, ed
  • ampliato il “salva scorte” per tutti gli imballaggi prodotti prima di quella data.

Pertanto solo dal 1° gennaio 2023 gli imballaggi di nuova produzione dovranno essere opportunamente etichettati!

In questa congiuntura confusa, dove sono valide interpretazioni differenti, spuntano continue proroghe dal settembre del 2020, perdura la mancanza di omogenee indicazioni ministeriali, ci si domanda lecitamente perché un produttore di imballaggi dovrebbe esporsi già ora ad eventuali contestazioni oppure sanzioni visto che può continuare a NON apporre l’etichettatura ambientale fino al 31 dicembre 2022?

Essere zelanti e diligenti dunque… “non paga”?

L’entità delle sanzioni previste (v. art. 261, comma 3 del D. Lgs. n. 152/2006, “A chiunque immette sul mercato interno imballaggi privi dei requisiti di cui all’articolo 219, comma 5, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 5.000 euro a 25.000 euro.”) e la responsabilità condivisa di tutti gli operatori della filiera consiglia di porre in atto strategie di comunicazione adeguate e condivise tra produttori e distributori di imballaggi ed utilizzatori.

Sono invece finalmente arrivate dal Ministero della Transizione Ecologica (adottate, in data 16 marzo 2022 con decreto di natura non regolamentare) le “Linee Guida sull’etichettatura degli imballaggi ai sensi dell’art. 219, comma 5 del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.” che si spera apportino la necessaria chiarezza. Il testo è stato “elaborato tenuto conto delle linee Guida proposte dal Consorzio nazionale Imballaggi (CONAI), il tutto con l’obiettivo di supportare le imprese mettendo a disposizione linee guida operative e gestionali per rispondere all’obbligo di legge.