7/04/2022

NEWS N° 546 APRILE 2022 – BANDO PNRR, MISSIONE 2 “RIVOLUZIONE VERDE E TRANSIZIONE ECOLOGICA” – COMPONENTE C1 – “ECONOMIA CIRCOLARE E AGRICOLTURA SOSTENIBILE” – INVESTIMENTO 2.2 – “PARCO AGRISOLARE”

Per informazioni rivolgersi a: Finanza agevolata (finanzaagevolata@atseco.it)
Reggio Emilia, 07 aprile 2022

Il Bando “Parco Agrisolare”, con una dotazione di circa 1,5 miliardi di euro, sostiene gli investimenti per la realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica in ambito agricolo e agroindustriale.

BENEFICIARI

  • Imprenditori Agricoli Professionali (IAP);
  • Coltivatori Diretti (CD), iscritti alla previdenza agricola;
  • Imprese Agroindustriali.

Sono esclusi i soggetti esonerati dalla tenuta della contabilità IVA (cioè aventi un volume di affari annuo inferiore ad € 7.000,00).

INTERVENTI AMMISSIBILI

Installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti di edifici ad uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale insieme all’esecuzione di uno o più dei seguenti interventi:

  • rimozione e smaltimento dell’amianto dai tetti;
  • realizzazione dell’isolamento termico dei tetti;
  • realizzazione di un sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto (intercapedine d’aria).

Sono ammessi interventi che prevedano la realizzazione di impianti fotovoltaici di potenza non inferiore a 10 kWp (Kilowatt Picco).

SPESE AGEVOLABILI

Per ogni beneficiario, la spesa massima ammissibile è pari a € 250.000,00.

La spesa specifica massima ammissibile, riferita agli interventi riconosciuti, è pari ad € 1.500,00/kWp.

Per gli impianti fotovoltaici la potenza massima ammessa all’incentivo è pari a 300 kWp.

Sono ammessi i costi di:

  • progettazione, asseverazioni e altre spese professionali richieste dal tipo di lavori, comprese le spese relative all’elaborazione e presentazione dell’istanza;
  • rimozione e smaltimento dell’amianto, ove presente;
  • fornitura e messa in opera dei materiali necessari alla realizzazione degli interventi;
  • demolizione e ricostruzione delle coperture;
  • installazione di moduli fotovoltaici, inverter, software di gestione, ulteriori componenti di impianto, sistemi di accumulo, colonnine di ricarica elettrica per la mobilità sostenibile e le macchine agricole;
  • direzione lavori;
  • connessione alla rete.

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto pari al:

  • 90% della spesa massima per i giovani agricoltori;
  • 65% della spesa massima per tutti gli altri soggetti beneficiari.

TEMPISTICHE

Firmato dal ministro Patuanelli, il decreto sarà ora notificato alla Commissione europea e successivamente il Ministero pubblicherà la misura con modalità e termini per la presentazione delle proposte progettuali.