27/07/2022

NEWS N° 557 LUGLIO 2022 – CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI E LA RIMOZIONE DI AMIANTO PER IL SETTORE AGRICOLO ZOOTECNICO E AGROINDUSTRIALE

Per informazioni rivolgersi a: Dott.ssa Angela Zanini (angelazanini@atseco.it)
Reggio Emilia, 27 luglio 2022

 

Sono finanziabili progetti che prevedono la realizzazione impianti fotovoltaici con potenza superiore a 6 kWp e inferiore a 500 kWp, sui tetti di fabbricati strumentali all’attività dei soggetti beneficiari, ivi compresi quelli destinati alla ricezione ed ospitalità nell’ambito dell’attività agrituristica.

Il finanziamento è in conto capitale con le seguenti percentuali, fino ad esaurimento delle risorse disponibili:

  1. per le aziende agricole attive nella produzione primaria:
    – 40% a fondo perduto (50% per le regioni: Calabria, Puglia, Molise, Sardegna, Campania, Sicilia e Basilicata) + 20% nei seguenti casi: giovani agricoltori o gli agricoltori che si sono insediati nei cinque anni precedenti la data della domanda di aiuto o in caso di investimento collettivi.
  2. per le aziende di trasformazione di prodotti agricoli:
    – 40% a fondo perduto (50% per le regioni: Calabria, Puglia, Molise, Sardegna, Campania, Sicilia e Basilicata)
  3. per le imprese di trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli
    – 30% delle spese ammissibili + 20 % per piccole imprese; + 10 % per le medie imprese; + 15% per le regioni Calabria, Puglia, Molise, Sardegna, Campania, Sicilia e Basilicata

La spesa massima ammissibile per singolo progetto è pari a euro 750.000,00, nel limite massimo di euro 1.000.000 per singolo soggetto beneficiario.

I soggetti beneficiari sono:

  1. Imprenditori agricoli, in forma individuale o societaria, con volume di affari annuo maggiore ad € 7.000;
  2. imprese agroindustriali, in possesso di codice ATECO di cui all’avviso da emanarsi;
  3. cooperative agricole

La vendita di energia elettrica è consentita nella rete purché sia rispettato il limite di autoconsumo annuale.

Insieme alla realizzazione dell’impianto fotovoltaico è possibile realizzare anche i seguenti interventi:

  1. rimozione e smaltimento dell’amianto dai tetti;
  2. realizzazione dell’isolamento termico dei tetti in ragione delle specifiche destinazioni produttive del fabbricato, anche al fine di migliorare il benessere animale;
  3. realizzazione di un sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto mediante tetto ventilato e camini di evacuazione dell’aria in ragione della destinazione produttiva del fabbricato, anche al fine di migliorare il benessere animale.

I soggetti beneficiari dovranno realizzare gli interventi entro 18 mesi dalla data della pubblicazione dell’elenco dei beneficiari.

Alcuni dettagli del bando e le procedure di presentazione della domanda sono rinviati alla pubblicazione di ulteriori Provvedimenti.

Sulla base delle informazioni attuali, in attesa della pubblicazione dei Provvedimenti, questo finanziamento si considera interessante per aziende che abbiano almeno 20.000 € di spese di corrente elettriche annue.